pessima giornata?

novembre 20, 2017

O noi domiamo gli eventi o gli eventi ci domineranno!

Quante volte ci diciamo: “Oggi ho avuto proprio una giornata storta!” e ancora: “La giornata è cominciata proprio male oggi!”. Ma come mai alcune giornate sono così belle mentre le altre sono così terribili?

In realtà non esistono giornate negative. Esistono solo eventi. Il “come” reagiamo a questi eventi cambia la nostra percezione della positività o della negatività della giornata. Dipende solo da noi! E’ una nostra scelta il “come reagire” ai fatti che la vita ci presenta giorno per giorno. In questo breve articolo propongo una serie di tecniche per rendere ogni giornata più POSITIVA, più produttiva e più piacevole.La vita è una montagna russa, sta a noi saper dominare le emozioni che ne scaturiscono. Non ho segtreti da mostrarti o raccontarti, anche perché io come te ho i miei alti e bassi. Però ti dirò una cosa scontata, ma che ogni tanto dimentichiamo: Gran parte di quello che rende una giornata negativa non fa parte del presente, ha a che fare con i ricordi, e quindi con il passato, o con le aspettative, e quindi con il futuro. Nel presente non c’è sofferenza, non c’è bello e brutto, positivo e negativo. C’è solo il qui ed oraCalarsi nel presente significa prendere distanza dall’oggetto del nostro malessere. La vita non è un insieme di giornate accumulate a casaccio. C’è uno scopo in tutto quello che ci accade, tutto serve per insegnarci qualcosa e aiutare la nostra evoluzione. Anche le cose negative.  Riuscire a cogliere questo filo conduttore non elimina la sofferenza, ma aiuta enormemente a ridimensionarla e accettarla, perché si comprende che non è un ostacolo messo a impiccio del nostro cammino ad impedirci di andare avanti. È stato dimostrato che le persone dalla mentalità positiva vivono meglio e più a lungo rispetto alle persone “grigie” o negative. Ovvero, un atteggiamento positivo rende la nostra vita più forte e più duratura. Possiamo alzarci la mattina e pensare: “Uffa, è nuvoloso, di sicuro oggi piove, che giornata, ci sarà traffico, non arriverò in tempo in ufficio, è proprio una giornata orrenda.” Oppure: “ Oggi non c’è il sole, è nuvoloso, è inverno, quindi è normale, prenderò  la macchina, uscirò un po’ prima di casa in modo da evitare il traffico e così potrò finire il lavoro che devo fare, magnifico!” Sono due alternative, solo che una ci fa arrivare al lavoro con un atteggiamento depotenziante, l’altra, invece, fa sorridere, e ci predispone a passare una giornata come tante in maniera gradevole e positiva. Sdrammatizzare è uno dei segreti più preziosi per costruirsi una vita felice e se dovessi consigliarti un solo punto su cui investire tutte le tue energie, sarebbe proprio questo. Sdrammatizzare non significa ridicolizzare un’emozione o non prenderla sul serio. Anzi! Le emozioni sono il nostro legame con il mondo, e  vanno vissute. Perciò rendi omaggio a ognuna di loro, perché sono tutte ausili preziosi per approfondire la conoscenza di te stesso. Immergiti nelle emozioni, diventa le tue emozioni. E poi lasciale andare. I momenti di crisi generano un cambiamento, e  cambiamento vuol dire crescita. Puoi sempre scegliere. Ed è questo che conta. Cambia approccio verso le esperienze che vivi e ricordale in maniera positiva, questo può aiutarti ad addestrare il cervello a percepire le cose con maggiore positività e ricordarle sotto una luce migliore. La maggior parte delle esperienze può essere percepita in entrambi i modi, dipende dalla tua mentalità e da come le vuoi vedere. Quando ti accorgi che iniziano a sorgere nella mente, chiediti se ti sono utili o no; se non lo sono, osservali e fermali sul nascere. Se riesci a cogliere un pensiero negativo in merito alle tue capacità o a come ti approcci verso una giornata che ritieni essere “brutta”, pensa a come trasformare tale pensiero in qualcosa di positivo.Sei il solo responsabile dei tuoi pensieri, e la prospettiva che hai sulla vita è una tua scelta. Nel pensiero dicotomico, tutto ciò che analizzi è bianco o nero, ma ricorda: esistono anche le sfumature di grigio. Un simile atteggiamento può indurti a pensare che o fai le cose in modo perfetto o non le fai affatto. Sviluppare un atteggiamento positivo significa sviluppare una vera e propria abilità. Come ogni altra capacità, per essere acquisita e padroneggiata richiede tempo, pratica e  determinazione. Se desideri avere pensieri e comportamenti positivi, è importante riuscire a detenere una sensazione di controllo sulla tua vita.

Sorridi, hai avuto solo una brutta giornata non una brutta vita.

A presto.

 

 

Condividi:

Facebook
Google+
http://www.matildebuonanno.it/blog/pessima-giornata/
Twitter
LinkedIn
Instagram

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *