se sei felice ti ammali meno

luglio 27, 2017

Essere in uno stato positivo ha un impatto significativo sulla nostra motivazione, produttività e benessere.  La dopamina è un neurotrasmettitore, conosciuta come l’ormone dell’euforia, in quanto la sua presenza è legata alla sfera del piacere e al meccanismo della ricompensa. Tutto ciò che ci dà piacere, soddisfazione, come il cibo, il sesso, ma anche la musica,  è in grado di suscitare una sensazione di appagamento e di gratificazione, aumentando i livelli di dopamina. La dopamina, sarebbe dunque la “molecola del potere. Ricordiamo che occorre, banalmente, ricercare quelle condizioni che aiutano a rilassarsi e che infondono  appagamento e gioia quali: gustare cibi che piacciono, frequentare le persone che si amano, avere un’attività sessuale  soddisfacente, ascoltare la musica, perseguire un’ idonea attività fisica con costanza, e mettere in atto pratiche anti-stress (es. meditazione, yoga, ecc). Le persone con bassi livelli di Dopamina hanno poca vitalità e dimostrano poca energia e motivazione, facendo spesso uso di caffeina, zucchero o altri stimolati per affrontare la giornata. Alcuni dei più comuni sintomi della carenza di Dopamina sono piuttosto simili a quelli della depressione.

Poca motivazione
Stanchezza
Apatia
Procrastinazione
Difficoltà a provare piacere
Bassa libido
Disturbi del sonno
Cambiamenti d’umore
Vuoti di memoria
Difficoltà a concentrarsi

Al contrario, un alto tasso di dopamina in circolo può essere rischioso perché induce il soggetto a perseguire il proprio piacere in  maniera acritica, sconfinando in comportamenti irrazionali. L’adeguato funzionamento del nostro sistema nervoso dipende molto dalla presenza di un giusto livello e funzionamento della dopamina, abitudini sane vi permetteranno di aumentare i vostri livelli naturalmente. Alcuni consigli utili:

Alimentazione

L’alimentazione agisce a diversi livelli. La dopamina è sintetizzata dal nostro organismo a partire dalla L-tirosina, un aminoacido normalmente presente nella dieta. Dobbiamo mantenere un adeguato apporto di tirosina. Mandorle, avocado, banane, semi di sesamo, latticini, carne, pollame, fagioli e semi di zucca sono tutti cibi che contengono buone quantità di tirosina. Tuttavia, molti latticini e molte carni sono altamente calorici e ricchi di grassi, quindi facciamo sempre attenzione al controllo delle calorie ingerite. Hanno un buon contenuto di tirosina il cacao e il cioccolato. La curcumina può agire come un antidepressivo naturale perché promuove un aumento dei livelli di serotonina e dopamina. Inoltre cibi ad alto contenuto di probiotici come yogurt, kefir e crauti crudi possono aumentare naturalmente  la produzione di dopamina. Può sembrare strano ma la salute della vostra flora intestinale influenza anche la produzione di neurotrasmettitori. Una sovrabbondanza di cattivi batteri può rilasciare dei sottoprodotti tossici chiamati lipopolisaccaridi che abbassano i livelli di dopamina. Anche lo zucchero può aumentarne la produzione ma si tratta di un effetto temporaneo assimilabile più alla farmacologia che alla nutrizione.

L’assunzione di antiossidanti

La dopamina si ossida facilmente e gli antiossidanti possono ridurre l’effetto dannoso dei radicali liberi sulle cellule del cervello responsabili della produzione di dopamina. I principali antiossidanti sono i polifenoli, contenuti in frutta e verdura. Anche le vitamine svolgono un’importante azione antiossidante, soprattutto la vitamina C e la vitamina E. Tra i principali ricordiamo: mele, barbabietole, tè, verdure a foglia verde, frutta e verdura di colore arancione, asparagi, broccoli, peperoni, arance, fragole, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles, noci e semi di girasole, broccoli, carote.

Esercizio fisico

L’attività fisica è uno dei migliori aiuti che potete dare al vostro corpo, aumenta la produzione di nuove cellule cerebrali, rallenta l’invecchiamento cellulare e aumenta l’afflusso di nutrienti al cervello.Può inoltre aumentare i vostri livelli di dopamina e di altri neurotrasmettitori “del benessere” come la serotonina e la norepinefrina. L’attività motoria tende ad alzare i livelli base di dopamina, promuovendo la crescita di nuovi recettori cerebrali. La dopamina è in parte responsabile delle prestazioni dei runners professionIsti, ma non per questo dovete allenarvi strenuamente per potenziare il vostro cervello. Fare passeggiate o attività fisiche come yoga, tai chi o qi gong possono portare benefici al sistema corpo-mente

 Meditazione

I benefici della meditazione sono provati da oltre 1000 studi. Chi pratica regolamente la meditazione aumenta le proprie capacità di apprendimento, la creatività e il rilassamento. E’ stato dimostrato che la meditazione aumenta la dopamina, migliorando l’attenzione e la capacità di concentrazione.Lo yoga ha dei movimenti che aiutano ad aumentare il flusso sanguigno al cervello. Insieme con l’aumento del sangue arriva ossigeno e glucosio, che sono componenti basici dei neurotrasmissori come la dopamina.

Hobbies manuali

Lavori a maglia, cucito, disegno, fotografia, falegnameria e bricolage, aumentano la concentrazione del cervello in modo molto simile alla meditazione. Queste attività aumentano il livello di dopamina, ci allontanano dalla depressione e ci proteggono dall’invecchiamento mentale.

Ascoltare musica

Ascoltare musica, mette in circolo dopamina e cosa strana, sembra basti anche solo l’intenzione all’ascolto per permetterne il rilascio. La musica ha il potere di attivare le aree del cervello associate con la ricompensa. Quindi ad aumentare la produzione di dopamina.

Dormire a sufficienza

Il nostro cervello usa poca dopamina quando dormiamo. Ciò ci aiuta ad aumentare la sua riserva per il giorno dopo. Questo neurotrasmettitore è stato collegato a sensazioni di insonnia, quindi per essere perfettamente vigile il giorno successivo, dormi almeno 8 ore per notte.

Amicizia

Il sentimento di amicizia stimola la produzione di dopamina.  Vari studi dimostrano che gli amici veri, hanno un effetto molto potente sul nostro cervello e ci aiutano a raggiungere uno stato di relax e benessere, mentre ci permettono di affrontare meglio lo stress e la paura.

RIDERE  

Permette una maggior conservazione della dopamina. L’atto della risata, o il semplice fatto di goderci qualcosa di divertente, incrementa i livelli nel cervello, il che produce una sensazione di piacere e soddisfazione.

Vivi ogni attimo inseguendo la tua  felicità. Fai quello che ti fa stare bene, qualunque cosa sia. Impara ad amarti.

A presto.

Condividi:

Facebook
Google+
http://www.matildebuonanno.it/blog/se-sei-felice-ti-ammali-meno/
Twitter
LinkedIn
Instagram

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *