cosa sono i derivati

I derivati sono contratti finanziari a esecuzione differita basati su uno o più titoli, indici, commodities, valute o tassi (ma ne vengono creati di svariati tipi) e vengono di solito mediante opzioni, futures o swap vengono usati per operazioni speculative o per strategie di hedging ovvero di copertura del rischio finanziario. I derivati di solito hanno un elevato effetto leva finanziaria e, se usati correttamente, consentono di operare agevolmente senza impegnare troppe risorse. Si pensi ad esempio di un utilizzo di copertura del rischio cambio o delle variazioni di altri titolo o indici sui quali nei quali si è investito. E’ da considerare anche che l’operatività in derivati non sempre viene effettuta per i fini di protezione del proprio investimento finanziario e a volte invece assume un aspetto puramente speculativo. Anche successivamente alla crisi dei subprime del 2007 l’attività dell’operatività in derivati non è diminuita ma anzi è aumentata assumendo dimensioni enormi pari a ben oltre 10 volte il PIL (Prodotto interno loro) mondiale. E’ anche da considerare che molte operazioni di derivati vengono effettuate over the counter ovvero in sistemi non regolamentati e di difficile quantificazione economica. Oltre alla possibilità di operare con i derivati per fini speculativi o di copertura dei rischi è anche possibile effettuare gli arbitraggi sfruttando le divergenze fra due elementi senza di solito correre alcun rischio finanziario. Tra le varie tipologie di derivati plain vanilla si segnalano: futures, opzioni, swap, forward rate agreement, interest rate swap, strutturati. Inoltre ci sono i derivati esotici, più complessi (e spesso più difficilmente comprensibili, costosi e pericolosi) e trattati over the counter non essendoci uno standard contrattuale. L’operatività speculativa in derivati può comportare guadagni e perdite rilevanti anche superiori al capitale investito. Occorre pertanto prestare particolare attenzione nell’operare con i derivati e comprendere bene i rischi e le potenzialità. In linea generale, per chi specula con i derivati, sarebbe opportuno avere una conoscenza approfondita e professionale (essere un operatore professionale), essere consapevole degli elevati rischi ed investire solo un capitale irrilevante del proprio patrimonio mettendo sempre rigidi stop-loss.